martedì 23 dicembre 2008

Il Natale e' anche questo


Il Natale e' anche questo
Originally uploaded by ervortice

E' vero il Santo Natale è una festa importante e che deve essere riscoperta, oltre al consumismo ed alla frenesia delle Feste a tutti i costi.

In ogni caso assistere all'apertura di un regalo da parte del proprio cucciolo rimane uno dei momenti fondamentali del Natale !

Un Sereno Santo Natale a tutti!

giovedì 27 novembre 2008

1 anno di Zopa - il social lending


Torno a parlare del servizio di Social Lending (cioè il prestito di capitale diretto tra privati, senza passare dalle banche) dopo averlo provato per 1 anno.

Il 27/11/2007 ho versato ben 100 euro allo scopo di verificare il servizio appena sbarcato in Italia (dopo una fortissima esperienza in Gran Bretagna).

Ebbene passato 1 anno il ritorno netto è del 3,77 % .

Ci sono da rimarcare alcuni elementi:

1) ho usufruito della promozione NO FEES FOR 2008 concessa ai primi utenti che hanno fatto un versamento. In questo modo non ho pagato alcuna commissione a Zopa come prestatore (oggi, cito dal sito Zopa.it : "i Prestatori pagano a Zopa una commissione annuale pari all'1% della somma data in prestito ai Richiedenti e non ancora ripagata");

2) il sito zopa.it è stato aperto a tutti solo il 16/01/2008 (quindi c'è da considerare che i giorni possibili di prestito sono meno dei 365 che ho utilizzato per calcolare il tasso di interesse);

3) ho lasciato che il capitale potesse essere reinvestito automaticamente. Questo vuol dire che i miei 100 euro sono stati prestati, restituiti man mano e quindi prestati ad altri richiedenti;

4) non ho seguito in modo preciso e puntuale l'andamento dei tassi. E' possibile modulare giorno per giorno il tasso a cui prestare il vostro denaro in funzione del mercato di riferimento (incrocio tra durata del prestito e classe di merito del richiedente). Ho aggiustato il tiro solo un paio di volte durante l'intero anno, ma sono sicuro che con un lavoro più accurato avrei potuto ottenere un ritorno maggiore;

5) il servizio di assistenza e chiarimenti via mail o via blog è sempre stato veloce ed affidabile (e di questi tempi è un fatto di grande merito).

Conclusioni

A mio avviso il servizio è molto ben fatto.
Semplice ed intuitivo permette all'utente medio di versare il denaro, fissare gli obiettivi e lasciare che il capitale aumenti. Allo stesso modo l'utente smaliziato può giocare rimodulando frequentemente la propria offerta per raggiungere profitti più elevati.

Il tasso di interesse che ho ottenuto immobilizzando il mio capitale per 12 mesi è di assoluto rispetto. Considerate che il Conto Arancio standard di ING Direct (senza promozioni varie) arriva ad un netto del 2,19 % rispetto al 3,77 % che ho ottenuto io su Zopa.
Nel confronto con Conto Arancio devo però evidenziare come la liquidità sia gestita diversamente (essendo i prodotti realmente diversi), se nel Conto Arancio posso in ogni momento trasferire quota del mio capitale sul mio conto corrente standard nel caso di Zopa sono "costretto" ad aspettare la naturale scadenza del prestito, minimo 12 mesi, oppure cedere i miei prestiti ad altri prestatori, pagando una commissione a Zopa per il servizio.

Alla fin della fiera mi sento di dire che il test è stato superato pienamente ed a questo punto consiglio a tutti Zopa.it per i vostri investimenti di medio periodo.

giovedì 20 novembre 2008

premio


premio
Originally uploaded by ervortice

Tanti anni fa (eh ma tanti) ritiravo un premio in Comune a Rapallo.

Se non mi sbaglio era per un tema sulla situazione politca ... o qualcosa del genere.

Notare la linea ... ed i pantaloni ascellari.

massi_cucciolo


massi_cucciolo
Originally uploaded by ervortice

io da piccolino .. poi non dite che mio figlio non mi assomiglia !

A parte i boccoli ....

martedì 18 novembre 2008

venerdì 14 novembre 2008

Gioca 1euro e vinci una Porche ...


... si si avete letto bene .. una Porche ...

Questa è una mail inviatami oggi :

from Gioco Digitale
to XXXX
date Fri, Nov 14, 2008 at 8:03 AM
subject Gioca 1euro e vinci una Porche

Io dico.
Spendi un sacco di soldi per fare una campagna DEM per sponsorizzare il tuo business e scrivi Porche invece di Porsche nel subject della mail ?

Ma i vecchi correttori di bozze non esistono più ? io fossi la società "gioco digitale" mi incaz.... come una bestia.

mercoledì 12 novembre 2008

Libri in ufficio


Libri in ufficio
Originally uploaded by ervortice

Sono arrivati i libri che abbiamo ordinato in ufficio ... Letture per i viaggi in treno e/o atm

Nello specifico:

Stephen King - Al Crepuscolo (raccolta di racconti)

Andrew Davidson - Gargoyle (grazie al post di Valberici)

Christopher Paolini - Eldest (dato che ho letto Eragon da poco)

Christopher Paolini - Brisingr

Ruiz Zafon Carlos - Il gioco dell'Angelo

Sent from my BlackBerry® wireless device

lunedì 10 novembre 2008

Bagnetto !


Bagnetto !
Originally uploaded by ervortice

Il bagnetto inizia ad essere impegnativo ... per noi genitori, chiaramente.

martedì 28 ottobre 2008

Emergenza sicurezza: verita' o propaganda?



Allora, si fa un gran parlare del fatto che l'emergenza sicurezza non esiste, che è solo una propaganda della destra "fascista".... poi però ci si imbatte sempre nei "dettagli".
Amici o colleghi con i loro punti di vista strettamente personali, ma per questo forse ancora più importanti della visione d'insieme del sistema Italia.
Non importa che l'aggressore fosse un marocchino oppure un comunitario, è il concetto di aggressione che fa paura.

Cito:

Ieri matina hanno aggredito la figlia di X (collega di Chiara, che tra parentesi sta partecipando alle selezioni di x-factor) al parcheggio della metro di vimodrone.
Lei ha protetto la borsa rifilando un calcione al marocchino che l'ha aggredita appena scesa dalla macchina e lui le ha rifilato un pugno in faccia
morale: guancia viola ma sembra nessuna frattura

Confermo il mio voto alla Destra. Ora e sempre.

lunedì 27 ottobre 2008

Le case più brutte di Milano: Via Taormina


Seconda puntata de le case più brutte di Milano.

Oggi parliamo di via Taormina al numero 28.

Sabato 18 ottobre.
Mattinata uggiosa in giro per il mercato con moglie e figlio. Lascio la moglie dalla sua amica dei vestiti e giro un po' con il cucciolo che dorme nel passeggino.
Dato che 3/4 anni fa abitavamo qui in zona, mi ricordo di una casa che allora era in costruzione. Detto fatto, zaaac, Blackberry in mano eccomi al numero 28 di via Taormina.

Come dicevo prima l'edificio è praticamente nuovo, sarà massimo del 2004/2005. Ed anche se all'inizio sembra un brutto ospedale in realtà è proprio una abitazione vera e propria.

L'ingresso principale in via Taormina è abbastanza piccolo e caratterizzato da una serie di corridoi a vetrate di una bruttezza rara (immagine su flickr).

Dall'ingresso secondario, invece, è possibile ammirare la possente costruzione in maniera più coinvolgente. Il cartello di vendesi penso sia esposto dal giorno successivo alla fine dei lavori (immagine su flickr).

Pochissimo verde, colori smorti, balconi lunghi e stretti. No comment.

Mentre stavano costruendo questo "mostro" noi abitavamo in via Cufra (immagine della mappa) dove a destra c'è la via Taormina ed in alto a sinistra la via Cufra) al numero 38.

E' una casa del 1990 o giù di lì, formata da tre scale i cui ingressi sono all'interno di un bel verde curato e dotato anche di una area giochi per i bambini (le foto su flickr: l'ingresso, la nostra scala ed un dettaglio del giardino).

Ecco questo per fare un esempio di come secondo me dovrebbero essere costruite le case a Milano. Rinunciare magari a qualche metro cubo e cercare di rendere vivibili le strutture.

giovedì 23 ottobre 2008

mercoledì 22 ottobre 2008

Facebook e Corriere: ma gli avatar sono pubblici ?


Facebook ed il Corriere
Originally uploaded by ervortice

AGGIORNAMENTO: 23/10/08

Hanno tolto l'immagine con gli avatar, sostituita da una vignetta con citazione della fonte.

Facebook ed il Corriere

Articolo in home page del corriere su facebook. Tralasciamo il contenuto, la domanda che mi pongo è diversa.

Si possono pubblicare gli avatar grafici su un giornale senza chiedere il permesso alla persona ?

Chissà. Bisognerebbe indagare.

martedì 21 ottobre 2008

Parmiggiano Reggiano e Grana Padano: intervento del Governo

Photo by : tassoman

Ne avevo letto da qualche parte, ma oggi ricevo il dettaglio via mail con la newsletter del Governo: Piano di intervento per Parmigiano e Grana.

Allo scopo di dare una boccata di ossigeno alle filiere del Parmiggiano e del Grana, il Governo ha deciso di investire parte dei soldi dei fondi europei per il sostegno agli indigenti acquistando 200.000 forme dei due grana da rivendere poi alle ONLUS.
I Consorzi di Grana Padano e Parmigiano Reggiano si sono poi impegnati ad integrare il volume acquistato con una loro donazione gratuita.

Una seconda linea di intervento del Ministero riguarda, invece, l'apertura di un tavolo con la grande distribuzione per trovare una linea commerciale che possa far emergere tutto il potenziale del prodotto (anche e soprattutto a livello internazionale).

E' la prima volta che sento di interventi di sostegno all'industria tramite l'acquisto di cibo per i bisognosi. Spero solamente che ci sia una forte componente di controllo per quanto riguarda la qualità ed il prezzo effettivo di acquisto di queste 200.000 forme. Non vorrei che qualcuno ne approfittase ...

venerdì 17 ottobre 2008

Evento MilanIn allo SMAU


ADDENDUM:
video sull'evento su vodafone lab video

Venerdì 17 ottobre


Oggi sono andato allo SMAU principalmenteper due motivi.
Primo, lo fanno in FieraMilanoCity e quindi a due passi dall'ufficio.
Secondo, perchè anche quest'anno è calibrato esclusivamente per il mondo business.

L'ultima mia apparizione allo SMAU risale ormai a più di 10 anni fa ed ero rimasto sconvolto dalle orde di ragazzini alle prese con i vari gadget o accalcati sotto i palchi dove gironzolavano procaci signorine poco vestite.

Stamattina mi sono fatto un giretto per gli stand ... non mi sono sembrati particolarmente attraenti.

Belle le applicazioni business per il Blackberry, interessante lo stand Sony con la presentazione delle nuove tecnologie per la videoconferenza ... un po' poco però.
L'unica cosa che salvo della parte espositiva che ho visto, è la parte legata al sentiero dell'innovazione con gli stand delle varie aziende incubate o appena startate.
Alcuni stand ben fatti e sicuramente tanto entusiasmo nelle persone.

Apro una riflessione un po' più articolata sul seminario "Business Social Networking: capitalizzare e attivare le risorse relazionali". L'evento, gestito come una tavola rotonda e moderata dal buon Luca Zambrelli, contava tra i suoi partecipanti:
- Marco Camisani Calzolari, Digital Marketing and Communication expert (Consulting 2.0)
- Marco Zamperini, CTO- Value Team (Individual 2.0)
- Emanuele Quintarelli, Partner - Open Knowledge (Enterprise 2.0)
- Michele Ficara Manganelli, Presidente - Assodigitale (Media 2.0)

Subiti dritti al centro dell'argomento: ma le aziende perchè dovrebbero usare i sistemi di business networking ?

Una risposta su tutte, quella di Manganelli: "... perchè oggi le aziende clienti scelgono i propri partner non perchè sei o perchè sei quello che lavora meglio ma perchè sei quello che conoscono meglio attraverso il web". Zamperini giustamente puntualizza che è sempre stato così e che quello che cambia oggi è che attraverso il business social networking si gestiscono un numero molto più grande di contatti e di relazioni.

La discussione è durata una cinquantina di minuti, se dovessi sintetizzare potrei dire che l'azienda deve essere sul web anche attraverso i profili professionali dei suoi manager e controllare, verificare ed eventualmente gestire tutto quello che si dice dell'azienda e del proprio operato.
E' il concetto di reputazione in salsa 2.0 dove tutto è più veloce e dinamico. Oggi i manager hanno gli strumenti per sondare in tempo reale quello che si dice sul web (attraverso Google Alert ad esempio) e se non si intervengono subito (ma da intendere proprio subito subito) la reputazione è bella che andata.
Il caso Carrefour di Assago è forse il caso italiano da manuale.

Allo stesso modo le singole persone possono e devono essere presenti in rete e verificare cosa si dice di loro per gestire la propria reputazione .
Sono i concetti di identità digitale e di presenza virtuale sul web. Se cerchi il tuo nome su Google cosa trovi ? e di più, quello che trovi sei veramente tu oppure è qualcun altro o ancora peggio qualcuno che fa finta di essere te ?

Tutto ciò però mi fa pensare a come la struttura del mercato italiano dell'IT non sia propria pronta a recepire un cambiamento del genere.
Un rapido excursus su come è organizzato il mercato.
Nella maggior parte dei casi quando parliamo di progetti IT importanti ci sono da una parte un cliente che chiede determinate cose (spesso confuse e contradditorie) e dall'altra un fornitore IT che risponde con una offerta, non proprio chiara, ed aperta sempre a qualche contradditorio. In questo clima di reciproco sospetto quando il fornitore vince la commessa lo fa a fronte di ingenti sconti (in termini di tempo di realizzazione o di tariffe professionali non importa). A quel punto il fornitore per rispettare tempi e costi necessita di subappaltare parti delle attività ad un sub-fornitore che gli fornisce risorse professionali per coprire speficiche attività. Spesso e volentieri tali persone non devono mai (meglio dire MAI E POI MAI) far scoprire al cliente finale che non sono dipendenti del fornitore vincitore dell'appalto.

Ecco, tutto ciò nel mondo dipinto discusso stamattina diventa pressochè impossibile.Il cliente finale può in qualsiasi momento farsi un giro su internet e scoprire rapidamente vita, morte e miracoli di tutti i componenti della squadra del fornitore.
E' uno scenario non plausibile? io credo di no.
Certo, in tanti casi il cliente è connivente con il fornitore e quindi non si metterà alla ricerca della verità ma in altri avrà il tempo e la voglia di farlo.

In quel momento si dovrà cambiare qualcosa, lo dovrà fare il fornitore ma lo dovrà fare anche il cliente. Chissà ...

MilanIn allo smau


MilanIn allo smau
Originally uploaded by ervortice

Sent from my BlackBerry® wireless device

SMAU


SMAU
Originally uploaded by ervortice

SMAU

Sent from my BlackBerry® wireless device

martedì 14 ottobre 2008

Ci manchi.



Oggi sarebbe il compleanno di mia sorella.

Oggi mio figlio avrebbe potuto fare gli auguri alla zia Lulù magari gridando "Lalà" invece di lanciare un bacione alla foto della zia appesa sopra il suo lettino.

Ci manca la tua energia e la tua voglia di vivere.

Ciao Lulù.

mercoledì 8 ottobre 2008

Relax con Piggley


Relax
Originally uploaded by ervortice

Abbiamo la casa invasa dai giocattoli ma le cose che fanno impazzire il cucciolo sono:
1) il libretto degli Incredibili, raccontato dalla Nonna Giuliana con il corredo sonoro dei vari BAAAM, FLASH ...

2) guardare l'episodio "Un gran bel pasticcio" di Piggley Winks in DVD (la foto lo ritrae proprio intento a gustarsi per bene l'episodio !)

3) guidare le auto del babbo, della mamma e del nonno Tony con movimento forsennato del volante, ma non solo, tergicristalli, aria condizionata e quant'altro.

lunedì 6 ottobre 2008

Le case più brutte di Milano: Via Monte Rotondo

Con il post di oggi inauguro una nuova rubrica: le case più brutte di Milano.

In realtà avevamo già visto qualcosa con il post sulla Collina della Bicocca , ma ora proviamo, con un misto di rabbia e di rassegnazione, a guardare con più attenzione le brutture degli edifici residenziali meneghini.

Domenica 5 ottobre sono in giro con il piccolo in zona Niguarda ed in Via Monte Rotondo trovo questa tristezza. Il cucciolo dorme così andando avanti ed indietro con il passeggino riesco ad osservare l'edificio bene.
Tiro fuori il mio Blackberry e scatto qualche foto, prontamente caricate su flickr.

La casa si trova al civico 11 e l'ingresso può benissimo essere scambiato per l'ingresso di una piccola prigione, con finestrelle piccole piccole e linee drittissime ! Semplificando è un parallelepipedo dove hanno rosicchiato i fori per le finestre.

Il colore è poi un grigio smorto ....

Non sono un architetto, e di urbanistica ne capisco poco, però quello che vedo è brutto.
Ecco, la casa è brutta in senso assoluto e non capisco quali motivazioni architettoniche possano esistere per realizzarla in quel modo.

La zona, diciamolo subito, non è un granchè ma progettare e soprattutto approvare un progetto di questo tipo è incredibile. Tanto più che a pochi passi, all'inizio della via, hanno costruito un dignitoso parchetto con i giochi per i bimbi e dirimpetto una serie di case decorose.

Va beh ... meglio che porti via il cucciolo prima che si svegli !

Alla prossima.

mercoledì 1 ottobre 2008

Fagitas, cioè le fajitas di pollo di casa Grassi



Per la serie le ricette di casa Grassi, oggi vi racconto come abbiamo italianizzato un piatto tipicamente mex-tex come le fajitas di pollo.

Allora, le fajitas non sono altro che carne alla griglia da magnarsi in calde tortillas (parenti delle nostre piade) accompagnate da peperoni ed una serie di salsine (guacamole, salsa piccante, etc...).

Su wikipedia trovate la versione originale dove dovete fare marinare la carne un giorno prima nella birra ed aggiungere una serie di spezie terribili!

Noi invece come la facciamo ? Diversa, in versione tricolore ...

Prendiamo un 3/4 etti di petto di pollo buono (non quello modello cicca dei supermercati). Lo tagliamo a striscioline sottili.

Nel frattempo tagliamo a fettine anche 2 peperoni (rigorosamente uno giallo ed uno rosso). Facciamo stufare i peperoni in una pentola antiaderente con un abbondante sgurlotto di olio di oliva. Mescolando spesso aggiungiamo anche un q.b. di sale.
Spesso aggiungiamo anche a fine cottura un po' di cipolle tagliate a rondelle.

Contemporaneamente, in una seconda pentola, stesso procedimento per il pollo.

La foto della preparazione.

Quando il pollo è abbastanza dorato (qui si può osare di più con la cottura se si vuole) rovesciamo il pollo all'interno della pentola con i peperoni ed aggiungiamo:

1) 2 peperoncini rossi (1 intero e l'altro aperto)
2) una discreta quantità di passata di pomodoro (noi usiamo La Torrente)
3) mezzo dado di carne

Mentre il tutto cuoce per una quindicina di minuti a fuoco basso, tagliamo a pezzettini una manciata di pomodorini Ciliegino ed un po' di gruviera e li mettiamo in due recipienti differenti (da portare a tavola).

Finito. Non ci resta che scaldare le tortillas (che compriamo al supermercato) e servire direttamente a tavola la pentola con la carne ed i peperoni.

Come si mangiano ? ma che domanda ... prendi una tortilla bella calda, gli schiaffi su :

1) gruviera grattato
2) pomodorini
3) carne e peperoni
4) qualche salsa messicana a scelta (ma anche no)

Accompagnato da una buona birrazza italiana può essere una ottima cena.

La foto del piatto in tavola.

Riassumendo:
- 3/4 etti di petto di pollo
- 2 peperoni
- sale ed olio di oliva
- passata di pomodoro
- dado di carne
- cipolla
- pomodori ciliegini
- gruviera
- salsine messicane varie
- tortillas

lunedì 29 settembre 2008

Cucciolo


Cucciolo
Originally uploaded by ervortice

Il cucciolo oggi, 29 settembre, compie 17 mesi ! E dico niente ..

venerdì 19 settembre 2008

Spegni e riaccendi



Lavorando ormai da più di 8 anni nel mondo dell'IT la vecchia regola del Spegni e Riaccendi per far funzionare le cose è entrata di diritto nei miei circuiti mentali.

Trovare però scritto nero su bianco che la mitica AT&T utilizzava tale regola in maniera sistematica per far funzionare i propri commutatori nella rete telefonica non mi era mai passato per la testa.

Ed invece leggendo il libro di Bruce Sterling "Giro di vite contro gli hacker" (qui su Anobii) leggo il seguente brano dove si racconta quello che è accaduto nel 1990 e che ha portato ad un blackout parziale della rete telefonica:

"...commutatori 4ESS incorporavano un difetto piccolo ma fatale.
Per mantenere la rete i commutatori devono controllare la condizione delle macchine a loro equivalenti, verificando se sono pronte e funzionanti, se sono temporaneamente bloccate, se sono sovraccariche o se hanno bisogno d'aiuto.
Il nuovo sw aiutava a eseguire queste funzioni di supervisione monitorando le informazioni sullo stato degli altri commutatori.
A un 4ESS che abbia dei problemi occorrono solo sei secondi per sbarazzarsi di tutte le sue conversazioni, scollegarsi temporaneamente e reinstallare il nuovo software.
Ricominiciare in questo modo di solito libera il commutatore da ogni problema software che possa essersi sviluppato durante il funzionamento del sistema: tutto questo processo spazza via gli eventuali inconvenienti.
E' una idea astuta e questo processo di reboot automatico è considerato come la normale routine per eliminare gli errori.
....
Non appena si fermavano a registrare che il loro collega era OK, diventavano anch'essi vulnerabili alla remota eventualità che due chiamate telefoniche li raggiungessero nel giro di un centesimo di secondo l'una dall'altra.
... verso le quattordici e venticinque di lunedì 15 gennaio 1990, undo dei sistemi di commutazione 4ESS della AT&T collocati a NY incontrò un piccolo problema di routine.
Cominciò le procedure di riparazione dell'errore, annunciò mi sto scollegando e poi sono tornato, sono OK.
...
Ma tre commutatori (Atlanta, StLouis e Detroit) ebbero meno fortuna e collassarono. Ritornarono quasi immediatamente al lavoro ma cominciarono a trasmettere il messaggio fatale, OK,
In questo modo attivavano il difetto del software che era in attesa negli altri commutatori.
Via via che un numero sempre maggiore di macchine collassava, il traffico delle chiamate si concentrò sui commutatori funzionanti ... ci vollero 10 minuti perchè la reazione a catena paralizzasse la rete.
... Alcuni milioni di chiamate non andarano a buon fine."

Insomma d'ora in poi quando dovrò riavviare il mio PC non mi sentirò più triste di fronte all'informatica ed ai suoi falsi misteri!

lunedì 8 settembre 2008

Videonoleggio: quale futuro ?



Photo by Lucias_clay

Leggevo all'interno dell'intervista con il Presidente di Univideo Davide Rossi su SpotAndWeb un paio di notizie curiose.

La prima è che la stabilità del fatturato del settore evidenzia una situazione tutto sommato positiva.
I consumi sono in calo generalizzato e il mantenere le posizioni è positivo. Vero.
Sono confidenti che il passaggio dal DVD al Blue Ray sarà indolore e radido.
E su questo ho qualche dubbio, invece.

Un passo dell'intervista apre un dibattito interessante: "Abbiamo, però, avuto la conferma di un dato molto preoccupante: il tracollo del noleggio con un – 19,9%".

Ragionandoci in effetti trovo il concetto di videonoleggio tradizionale sempre più difficile da portare avanti.
Mi ricordo come già il noleggio abbia attraversato periodi di evoluzione (o involuzione) in questi annni.
Negli anni '80 e '90 si andava alla videoteca sotto casa dove si entrava in confidenza con il proprietario e spesso oltre al giro ufficiale delle videocassette c'era un secondo giro di video pirati con i film in sala, trafugati sotto banco nei sacchetti della frutta !
Poi è stata l'epoca dei Blockbusters (il noleggio di massa) con una offerta strabordante ma con la simpatia (e spesso professionalità) delle Poste Italiane.
Ora molti blockbusters chiudono e aprono i chioschi con i distributori automatici di DVD. Mentre i consumi crollano.

A dire il vero non è la modalità di fruizione del servizio ad essere inefficace ma lo strumento in sè.
Oggi se voglio vedere un film prima di andare a noleggiarlo in un negozio posso:
1) vedere se lo fanno sulle tv a pagamento (Sky, Mediaset Premium);
2) vedere se lo vendono in edicola allegato a qualche rivista per una manciata di euro
3) scaricarlo da internet o chiedere al collega smanettone se ce lo ha già.

Insomma ho già tre alternative più comode ed immediate ...

Siamo al giro di boa del videonoleggio, è giunto il tempo di innovare e cambiare radicalmente il concetto del video noleggio.



lunedì 25 agosto 2008

Vacanze finite ...



Eccoci di ritorno al lavoro dopo 2 settimane di ferie ... le vacanze marittime di quest'anno sono andate molto bene!

Si era deciso, causa età del cucciolo, di fare quest'anno una vacanza all'insegna del relax (si fa per dire) con totale vita di mare. Detto fatto.
Abbiamo scelto il mare dell'Abruzzo ed in particolare una frazione di Martinsicuro: Villa Rosa.

Albergo tre stelle trovato grazie ad una collega di Chiara : Hotel Corallo (qui il sito).
Dopo qualche peripezia iniziale per ottenere conferma della prenotazione devo dire che ci siamo trovati benissimo.
Ed incredibile a dirsi ma ho mangiato molto bene, con una cucina ben condita (e quindi pesante) ma di ottima qualità. Complimenti vivissimi alla proprietà che ha mantenuto una cucina vera in albergo, senza ricorrere agli ormai diffusissimi piatti pronti industriali.

Il cucciolo si è comportato benissimo ed è diventato sera dopo sera la principale star della sala da pranzo ...

Qui su flickr il set delle foto.

giovedì 21 agosto 2008

In riva al mare


In riva al mare
Originally uploaded by ervortice

Di ritorno dalle ferie al mare eccovi la copertina per queste vacanze: il cucciolo che passeggia in riva al mare (Villa Rosa di Martinsicuro - in Abruzzo).

martedì 5 agosto 2008

Tenerezze


Tenerezze mattutine
Originally uploaded by ervortice

Il cucciolo qualche volta fa il tenero ... il più delle volte è un monello scatenato.

Qui fotografato appena alzato ancora con il ciuccio.

venerdì 1 agosto 2008

Ancora su Mediaset vs YouTube e Google



Chiaramente ora se ne parla in tutta la rete ... con commenti e post che spaziano dalle semplici evidenze giuridiche alle più spericolate dietrologie politiche . Bah!

Qui l'autore della mega perizia presentata.

Qui una analisi minimalista ma centrata.

Qui invece ci sono commenti che hanno dell'incredibile ... nel sondaggio
Mediaset cita YouTube per danni. Sei d'accordo?
vince la risposta :
No, Mediaset non può imporre ovunque le sue decisioni. - 363 voti (62% dei voti)
.

Io non so cosa pensare.

A me sembra una operazione di facciata. Mi spiego. Penso che si voglia fare una operazione legale al solo scopo di instillare timore ... nella incertezza un utente oppure qualche altro sito ci penserà due volte prima di caricare o gestire contenuti video presi dalle proprie reti.

Già qualche tempo fa Mediaset aveva intimato a Vcast di eliminare dalle sue opzioni la possibilità di registrare dal web i propri programmi. Vcast per andare incontro ad beghe legali ha provveduto.

Non mi pare però un atteggiamento molto 2.0 ! E d'altrocanto mi chiedo ... che differenza fa se io vedo un programma mediaset registrato sul mio VHS (o DVD recorder) di casa oppure se lo scarico e me lo guardo sul PC ?

Chiaramente esiste un problema (un po' in tutto il web su tutti i contenuti, però) di diritti e di legalità della cosa.

Morale ... boh ... alla fine non mi dispiacerebbe neanche che i colossi americani dovessero pagare ad una azienda italiana una tale cifra ... ma questo è un discorso diverso.

mercoledì 30 luglio 2008

Mediaset chiede 500 milioni a YouTube

Ma è possibile ? Mi sembra una cosa assurda e di una miopia fortissima.

dal corriere.it (qui l'articolo):

Cinquecento milion di euro. È la cifra che Mediaset chiede a Google e YouTube «per illecita diffusione e sfruttamento commerciale di file audio-video di proprietà delle società del gruppo». I legali di Mediaset hanno depositato presso il tribunale Civile di Roma un atto di citazione nei confronti dei due giganti americani di internet

IN passato Mediaset aveva bloccato vcast che infatti non offre più i propri servizi di registrazione sui canali Mediaset.

lunedì 28 luglio 2008

Aperta la Collina dei Ciliegi in Bicocca: due livelli di inciviltà


Finalmente ha aperto al pubblico la Collina dei Ciliegi in Bicocca.
Come già vi avevo raccontato in precedenza la Collina è finita da più di 1 anno ma tra mille problemi non è mai stata aperta.

Domenica il mio cucciolo ed io ci siamo dedicati alla scalata.

Perchè di scalata in effetti si tratta. Vista la mole di macerie che hanno prodotto per realizzare quel [modalità ironia on] capolavoro [modalità ironia off] del nuovo quartiere della Bicocca, hanno pensato bene di costruire il terzo colle di Milano.

Risultato ?

Non c'è uno spazio di prato utilizzabile, sono tutti ripidissimi. Beh per la verità i bimbi possono giocare a "fai rotolare il nonno", nel senso che possono spingere i propri nonni giù dalla collina e farli arrivare direttamente in viale Sarca dove saranno prontamente arrotati da qualche macchina di passaggio.

Ma andiamo con ordine.

Ci sono una serie di scalinate (almeno 3) ripissime per arrivare in cima, oppure per chi come me è dotato di passeggino con bimbo, si può salire per una sentiero asfaltato che gira tutto intorno alla collina (qui qualche foto su flickr).

Gli alberi (molti ciliegi, da qui il nome della Collina) sono belli e per adesso molto ben tenuti, ma chiaramente sono irragiungibili data la ripidità dei fianchi della collina.

La vista è anche bella (qui ad esempio), e poi si può osservare con dovizia di particolari la bruttezza dei palazzoni della Bicocca con solo cemento e spigoli (qui).

Giunti in cima le prime sorprese (primo livello di inciviltà) : non c'è nulla ! solo cemento ... c'è la stradina per arrivare ad una piazzuola con un muretto per sedersi ... ma nulla più (qui, qui).
Non un gioco per bambini, non una struttura per fare ombra, non una panchina all'ombra. Un babbo come me ha portato fin qua sù la sua cucciola e si è dovuto sedere sulla scalinata sotto l'ombra gettata da un rachitico alberello.

Per me questa è inciviltà.

Inciviltà da parte dei progettisti (il super famoso Vittorio Gregotti) che non concepiscono il verde come area di gioco e di vita ma solo ed esclusivamente come mezzo estetico.

Inciviltà da parte di chi ha dato il permesso e che ha approvato il progetto.

E poi ... il secondo livello di inciviltà ... beh non potevano mancare i vandali ( qui ad esempio), c'era proprio bisogno di deturpare subito il luogo con firme e messaggi deliranti ?

Che tristezza ...

sabato 26 luglio 2008

Orino


Orino
Originally uploaded by ervortice

Ad Orino con la robi

Sent from my BlackBerry® wireless device



Qui quaclhe foto del Sabato passato ad Orino con la zia Robi!

lunedì 21 luglio 2008

Evoluzioni del Gioco della Politica


Il sito / gioco Il Gioco della Politica di cui vi ho parlato qualche tempo fa si sta arricchendo sempre più di nuove funzionalità e nuove proposte.

Intanto il programma TV dedicato alla tecnologia ne ha parlato in una puntata su Odeon (qui il video), mentre, in collaborazione con il sottoscritto, è stato aperto il blog ufficiale per discutere più nel dettaglio le proposte di legge presentate (qui il blog).

Come tutte le iniziative web, dopo un primo momento di euforia e di grande partecipazione, ora sta subendo un po' di inversione di tendenza. Alcuni utenti hanno abbandonato, altri non sono più attivi come prima, penso che sia naturale.
La reazione degli ideatori (e degli utenti stessi) è stata però immediata ed una serie di nuove funzionalità (tra cui il blog) e di proposte di miglioramenti sono state introdotte o presentate.

Dal punto di vista utente mi piace sottolineare come il gioco abbia evidenziato come sia difficile fare il "legislatore" (quello vero), già nella mini discussione che nasce con ogni pubblicazione di una proposta si evince come considerare tutti gli effetti di una proposta sia difficile e ci voglia una forte preparazione sugli argomenti oggetto della discussione. Come risposta, anche questa naturale, ho potuto notare come sia più facile presentare proposte mirate a singoli interventi "leggeri" più che pensare a modifiche strutturali.

giovedì 10 luglio 2008

Picsviewr - un visualizzatore per flickr


Bel servizio gratuito per visualizzare le foto di flickr (per uno specifico utente) con alcuni (per ora 7) layout grafici interessanti. Si chiama Picsviewr.com

Qui il mio.

mercoledì 2 luglio 2008

Blog di Urania


Da pochissimi giorni è nato il blog della più autorevole e longeva collana di fantascienza italica: Urania (qui il blog).

Finalmente, dico io.

Era una mancanza dolorosa. Gli intenti sono buoni vediamo come si evolve.

Il direttore editoriale è quel Sergio Alan D.Altieri (qui in Wikipedia) che tanto ci ha fatto entusiasmare con la saga della Città Oscura (storia di una Los Angeles post disastro) e che oggi ci intriga con le storie di Magdeburg.

martedì 1 luglio 2008

Girasoli abbattuti


Dopo i due giorni di temporali caraibici i girasoli 2008 di casa Grassi sono ufficialmente deceduti. Se ne sono salvati solo tre ... in cattive condizioni.
Che rabbia! sarà per il prossimo anno.

lunedì 30 giugno 2008

Da Gabicce con furore


Domenica sera siamo tornati dalla settimana del cucciolo a Gabicce. A breve un reseconto fotografico su flickr ... comunque tutto bene.
Il monello ha preso confidenza con l'acqua e la sabbia, l'hotel e' quello che vedeva trent'anni fa le vacanze estive dei bambini Grassi. Stesse persone, stesse attenzioni e stessi luoghi (così mi raccontano).
Brutto a dirsi ma sono cambiati i costi ... per una famiglia andare in hotel per qualche settimana e' senz'altro diventato molto difficile.

sabato 28 giugno 2008

Travolta


Travolta
Originally uploaded by ervortice

Cosa non si fa a pranzo per far mangiare i cuccioli!

Sent from my BlackBerry® wireless device

Dopo il bagnetto


Dopo il bagnetto
Originally uploaded by ervortice

Dopo il bagnetto in mare il monello si spara una pisetta in spiaggia ! Che bella vita.

Sent from my BlackBerry® wireless device

venerdì 20 giugno 2008

Mare, mare, mare



Da domani il cucciolo si spara una settimana di mare a Gabicce, dove il suo babbo ormai tanti tantissimi anni fa trascorreva le vacanze estive.

Al ritorno foto come se piovesse !!

ciao ciao

lunedì 9 giugno 2008

I girasoli di casa Grassi


I girasoli di casa Grassi
Originally uploaded by ervortice

Il primo girasole sta per fiorire !
Sti porelli, da quando li ho piantati a Milano non ha fatto altro che piovere !

giovedì 5 giugno 2008

Il Gioco della Politica


Dopo l'abbuffata di notizie e notiziole post-elettorali perchè non provare ad essere propositivi ?

Eccovi serviti.



Un gruppo di appassionati di web e tecnologie ha ideato e messo in piedi Il Gioco della Politica. L'idea è carina ed il sito si arricchisce settimana in settimana di nuove funzionalità. Come funziona ? Ci si iscrive (e si diventa cittadino) e si possono votare le proposte di legge che un gruppo di utenti (i politici) propongono.

Come si diventa politici ? Alla scadenza del disegno di legge la classifica dei politici viene ricalcolata ed automaticamente potrà essere rieletto o tornare tra i cittadini.

Che tipo di leggi vengono proposte ? Un po' di tutto devo dire, dai problemi della giustizia a quelli dell'istruzione passando per l'ambiente. Sarà interessante tra un po' tirare le somme e capire che tipo di leggi vengono approvate e quali respinte.

I numeri ? si parla di circa 200 cittadini iscritti. La media dei voti per i disegni di legge si aggira sui 25-30 voti. Non male come inizio.

Vi lascio i link diretti alle mie leggi (tutte due approvate):

Tasse online senza costo aggiuntivo

Raccolta differenziata capillare

E quella attualmente in votazione

Pubblicazione dei progetti di edilizia

martedì 3 giugno 2008

carta_stampata


carta_stampata
Originally uploaded by ervortice

Di ritorno dal fine settimana lungo a Clusone, ecco la foto che meglio rappresenta come è andata !!

Qui il cucciolo sta conducendo la rassegna stampa ... quello che non gli piace lo strappa in mille pezzi !!

mercoledì 28 maggio 2008

Trattoria La Gerla


Lascio la parola alla moglie :

Finalmente una domenica autunnale di fine maggio torniamo a pranzare in un ristorante con il nostro Lorenzo Augusto di un anno e la compagnia dei nonni.
(“Finalmente” perché è da poco che il piccolo Attila ha iniziato a mangiare qualcosa di commestibile che non siano papponi vari a base di creme ed omogeneizzati!).


Il locale, “La Gerla” che si trova in zona Sempione, è un ristorante raccolto di una cinquantina di coperti con cucina di impostazione toscana, benché i proprietari siano di origine sardi. Appena entrati nell’unica sala dove i tavoli sono piuttosto
vicini e apparecchiati in modo tradizionale (tovaglie di tessuto pesante e color rosa), veniamo fatti accomodare, ma sfortunatamente o forse no, non è possibile fissare al tavolo il seggiolino per Lorenzo, così ci sistemiamo nella veranda esterna con una ventina di posti dove siamo sicuramente più comodi e freschi.
Inizia a piovere, ma la copertura ci ripara dalla pioggerellina .


Arriva il figlio del proprietario (che al contrario di suo padre è cordiale ed accogliente) a prendere le ordinazioni: visto che i miei suoceri conoscono bene il posto, mi consigliano le seppioline alla griglia come antipasto e tagliata di chianina con patate arrosto di secondo. Non posso che accettare…


Mio marito invece, al posto del pesce, ordina le penne al giuggiolone, una pasta ben amalgamata con pomodoro a pezzi e credo un filo di panna, aglio, peperoncino ed una spolverata di prezzemolo…praticamente un valido metodo per tenere alla larga la moglie e i vampiri per almeno una settimana!

Dice che la pasta è veramente gustosa …sarà, ma io ne sento le conseguenze ancora adesso …


Le mie seppioline sono morbide e si mangiano volentieri.

Pure la carne, piuttosto al sangue ed accompagnata da delle croccanti patate al forno, è davvero saporita e tenera.

Anche Lorenzo, dopo essersi sbafato una paillard ai ferri, due pacchetti di grissini e un pezzo di carta da musica, si gusta beato i pezzettini più cotti della chianina mentre sorride ai nonni e furbetto butta per terra tutti gli oggetti che gli capitano sotto mano.

Per gustarci meglio le pietanze ci scoliamo una bottiglia di Spumante ed un Morellino di Scansano (abbastanza giovane ma buono) con la carne.

Come dessert prendiamo un affogato al caffè, due ottime creme caramel ed un buon tiramisù, tutti e tre della casa (gli altri dolci, ahimè, sono di fattura industriale…).


Caffè e conto, per un totale di … Top Secret ... paga il nonno. Di solito si paga sui 35,00 – 40,00 euro a persona.


Beh,come “rientro in società” non mi posso lamentare: piatti semplici ma dai sapori decisi e ben eseguiti, locale senza grandi pretese ma con una gradevole veranda dove le cene estive, in cui l’afa dorme ancora, sono particolarmente piacevoli.



Trattoria La Gerla
Via Ferruccio Francesco, 16
20145 Milano (MI)
02 311304



venerdì 23 maggio 2008

Una webmail per mio figlio ?


Leggo questa interessante lettera di due genitori indirizzata alla scuola del proprio figlio che per spiegare il funzionamento della posta elettronica ha registrato gli alunni al servizio di webmail di libero.it.

L'idea di base è buona, l'applicazione invece non condivisibile. Perchè scegliere un servizio commerciale che chiaramente utilizza i dati personali per veicolare le proprie offerte commerciali ?

L'utilizzo di un servizio come quello di libero implica l'accettazione delle modalità di funzionamento e del trattamento dei dati personali. In questo caso chi li ha accettati al posto del minore ? la scuola ? può farlo ... non penso. Penso anzi che sia illegale.

Allora quale soluzione è corretto applicare ? La soluzione più difficile è quella per cui ogni scuola (o solamente quelle interessanti) acquisisce un dominio con relativo servizio di mailing. Con i problemi di costi e di gestione del caso. Una seconda soluzione può essere quella di utilizzare i servizi esistenti per il Ministero della Pubblica Istruzione. Sicuramente loro hanno in piedi una struttura IT capace di organizzare la cosa.

Una terza via è quella adottata dal Comune di Milano (che è a me non piace). Un accordo esclusivo con un provider (in questo caso Microsoft) ed un sistema di iscrizione rigido. Nel caso specifico i genitori dovrebbero comunque dare preventivamente il loro consenso.

Per ora Lorenzo Augusto è chiaramente ancora troppo piccolo ma ad oggi la mia idea è quella di registrare un dominio personale e di gestire lì la mail personale del mi figliolo !


giovedì 22 maggio 2008

Progetti di mondo virtuali falliti


Photo by HVX Silverstar

Uno studio Gartner indica che il 90% dei progetti di mondo virtuale lanciati sono falliti o non hanno raggiunto gli obiettivi che si erano prefissati.

Nel mio piccolo un giro in Second Life l'ho fatto ... e l'ho trovato noioso e privo di fascino. O meglio il concetto di entrare in un mondo virtuale è affascinante, quanta fantascienza ha speso ettolitri di inchiostro sull'argomento ! Poi però dalla teoria si deve passare alla pratica ed a me Second Life non ha dato nulla.

Anche gli avatar di supporto (tipo quella del sito di Telecom Italia) mi sembrano di scarsa utilità ... meglio organizzare il sito istituzionale in maniera corretta riportando tutte le informazioni del caso (avete provato a cercare un modulo sul sito della TIM ... è una caccia al tesoro).

Posso trovarmi d'accordo sul fatto che le aziende si troveranno sempre più spesso nella condizione di dover organizzare uno workspace virtuale dove coinvolgere i propri dipendenti e collaboratori. Ma non sono sicuro che lo si possa declinare come mondo virtuale.

L'articolo di CWI è qui

martedì 20 maggio 2008

L'anno della Cina


Il terribile terremoto in Cina di qualche giorno fa sembra aver avuto almeno un effetto positivo: il compattarsi di tutti i cinesi intorno alla tragedia (qui Rampini lo racconta molto bene).

Il 2008 sarà l'anno delle Olimpiadi, ma sarà anche l'anno della fiaccola scortata dalla polizia in giro per il mondo e delle ennesime uccisioni in Tibet. Sarà l'anno delle ipocrisie europee: si organizzano le Olimpiadi e poi si fanno i distinguo sull'onda delle notizie tibetane. Perchè invece non decidere che le Olimpiadi (in quanto massimo simbolo della civiltà e dei principi della sportività) si possono organizzare solamente in Paesi che rispettino alcuni principi di base.

Li butto lì:
1) libertà di espressione
2) libertà di culto
3) no allo sfruttamento minorile
4) diritti dei lavoratori

Forse in questo caso non saremmo andati a Pechino per le Olimpiadi, no ?

Forse però è chiedere troppo. Lasciamo che sia il business a guidare la scelta della sede olimpica ma non indignamoci allora per il Tibet e per i bambini che devono lavorare nella fabbriche.

lunedì 19 maggio 2008

Qualche nuova foto


monello1
Originally uploaded by ervortice

qualche foto su Flickr ... magari poi carico anche un piccolo video dove il monello balla ! se youtube mi assiste.