mercoledì 22 dicembre 2010

Immagino non sia una nuova feature 2.0


Dal twit di Rainews24 : "l'inserire l'abstract" non è un suggerimento per gli utenti per inserire un commento alla notizia, ma probabilmente è una opzione non settata a dovere. Comunque LOL

lunedì 13 dicembre 2010

Facebook sulla carta stampata


Facebook sulla carta stampata
Originally uploaded by ervortice

Proprio ieri m'interrogavo sulla utilita' di mettere i loghini di facebook o twitter sulle pagine pubblicitarie cartacee senza indicare l'indirizzo o il nome di pagine / account.

Oggi in tram mi cade l'occhio sui contenitori Hooks Books. Ecco una soluzione intelligente, il logo, il tasto mi piace e la stringa da ricercare su fb per raggiungere la pagina.
Ben fatto.

giovedì 25 novembre 2010

Emanuele cresce


Emanuele_casual
Originally uploaded by ervortice

Il cucciolo cresce come un torello.

Alla visita odierna col pediatra pesa 5,3 kg ed è lungo 60 cm !

lunedì 15 novembre 2010

mercoledì 27 ottobre 2010

ATM linea X73 express o espress


ATM linea X73 express o espress
Originally uploaded by ervortice

Pubblicita' in metro' della nuova linea atm X73 per Linate.

Notare la differenza tra italiano e inglese sul fatto che la linea sia espressa !

lunedì 25 ottobre 2010

Carte made in italy


Carte made in italy
Originally uploaded by ervortice

Vetrina di una cartoleria di Milano che ha di fronte un negozio cinese che vende di tutto.

Messaggio condivisibile pero' come minimo andrebbe scritto in un italiano corretto ...

Buon Lunedì


Buon Lunedì
Originally uploaded by ervortice

I Grassi al completo urlano un fortissimo Buon Lunedì a tutti !

giovedì 14 ottobre 2010

Auguri Lulù, oggi sarebbero 44


Oggi è il compleanno di Lucrezia, ne avrebbe compiuti 44.

In questo 2010 ricco di lutti e di brutte notizie oggi voglio festeggiare la vita.

Festeggiare la nuova vita di Emanuele "urlatore pazzo" Vittorio che ha portato una nuova ventata di gioia in casa Grassi.

Voglio festeggiare la vita impegnandomi a raccontare in futuro ad Emanuele quali meravigliose persone fossero la zia Lulù ed il nonno Gale. Ed insieme rideremo degli aneddoti divertenti e ragioneremo sulle loro convinzioni e soprattutto sulla loro "immortale" voglia di vita che li hanno sempre contraddistinti.

Ciao Lulù, ciao Babbo ecco a voi Emanuele, seguitelo da lassù !


martedì 12 ottobre 2010

Giulia Blasi in tram


Giulia Blasi in tram
Originally uploaded by ervortice

Sul 7 a Milano, bell'idea di mondadori

Dalla foto non si capisce molto, ma sui tram hanno montato questi porta opuscoli, ognuno dedicato ad un libro da sponsorizzare . Mentre si viaggia in tram si possono leggere qualche pagina del libro e magari poi decidere di acquistare il libro. A me l'idea piace.

mercoledì 6 ottobre 2010

Agosto 1973 - Gabicce Mare - KitKat


Agosto 1973 - Gabicce Mare
Originally uploaded by ervortice

Io nell'agosto del 1973 in braccio al mi babbo all'hotel Majestic di Gabicce Mare.

Da notare le confezioni di KIT KAT sullo sfondo. Sono uguali ad adesso!

lunedì 4 ottobre 2010

Zopa, prestiti, sofferenze e privacy



Chi legge questo blog sa che da sempre ho sponsorizzato Zopa come servizio di social lending. Zopa in Italia ha poi subito una serie di traversie che l'hanno portata a sospendere i nuovi prestiti ed a modificare il proprio business (e quindi a richiedere una nuova autorizzazione alla Banca d'Italia per operare con un meccanismo leggermente diverso).

Qualche tempo mi accorsi che sul blog di Zopa e sulla loro pagina Facebook venivano pubblicati alcuni dettagli dei pagatori insolventi (qui il post). Già allora avevo criticato la scelta di pubblicare queste informazioni in una area pubblica e non nella parte privata del sito dedicata a chi ha prestato denaro sulla piattaforma. Evidenziavo come inserire informazioni quali il nickname, l'età e la regione in cui si vive potrebbero portare ad individuare altri dati sensibili.

Bene.

Oggi in poco più di 5 minuti, partendo dalle informazioni contenute nel file delle pratiche di recupero e con il solo aiuto di Google, ho trovato i dati anagrafici di una signora che deve ancora pagare circa 2000 euro di arretrati.

Ho trovato:
- nome e cognome
- data di nascita
- luogo di residenza
- attività

Le fonti ? partendo dal nickname e l'età trovi con google il profilo su Netlog. Qui sono in chiaro i dati anagrafici, poi su Facebook si può fare una ricerca per nome e cognome e si trova che la signora in oggetto è in grave crisi finanziaria con il suo negozio (da qui probabilmente il problema a ripagare il prestito su Zopa).

E' qualcosa di grave aver potuto trovare queste informazioni ? Onestamente non lo so, è chiaro che il tutto nasce da un paio di elementi di gestione dei profili errati :

- Zopa pubblica i nickname dei ritardatari. Ma spesso su internet gli utenti usano lo stesso nickname per più servizi, alcuni con profili pubblici ed altri no. Zopa ha violato le condizioni di riservatezza ? Non penso, anche se rimarco ancora una volta che un po' più di accortezza da parte loro poteva essere usata.

- L'utente in questione deve essere consapevole di lasciare sul web queste informazioni. Può essere un danno far sapere di essere in condizioni critiche dal punto di vista finanziario ? Probabilmente in alcune tipologie di attività direi di si (penso ai promotori, se scopro che il mio promotore finanziario è in crisi, tendenzialmente mi fiderò meno dei suoi consigli).


Naturalmente non pubblico i dati che ho trovato.

Qui le risposte di Zopa sulle domande che ho posto con questo post.


Photo by rpongsaj

giovedì 30 settembre 2010

mercoledì 29 settembre 2010

Emanuele in versione StarTrek


Emanuele in versione StarTrek
Originally uploaded by ervortice

Il cucciolo piccolo ha un po' di ittero e quindi via con gli effetti speciali alla Star Trek.

In ogni caso sta benissimo !

lunedì 27 settembre 2010

Ecco a voi emanuele


Ecco a voi emanuele
Originally uploaded by ervortice

E' nato, e' nato


E' nato, e' nato
Originally uploaded by ervortice

Alle 5.30 del 27 settembre Emanuele Vittorio e' nato (3 kg alla nascita).

Bilancia come la Lulu' e dal carattere forte come il nonno Gale (appena uscito ha pianto fortissimo) il mondo accoglie un nuovo Grassi !

Benvenuto!

Chiara, Lorenzo e Massimiliano

giovedì 23 settembre 2010

Licia Ronzulli al voto al Parlamento Europeo con la figlia



L'iniziativa dell'onerevole europeo Licia Ronzulli a me piace. Ad una sessione del Parlamento si è presentata con la sua bimba, Vittoria, di 1 mese. Ci sarebbe da discutere se il Parlamento sia o meno un ambiente "sano" per una bimba così piccola ... ma penso di si.
Il mio parere è che il lavoro di parlamentare è abbastanza compatibile con la presenza di bimbi anche così piccoli, difficile generalizzare su altri tipi di impieghi.

Il fatto mediatico è d'impatto e quindi potrebbe portare ad approfondire l'argomento "figli e lavoro" cosa sicuramente male non fa.

Tra parentesi Licia Ronzulli è in europa anche grazie a me :-)



Photo by European Parliament

martedì 21 settembre 2010

collaboration sulla pubblicita' Sisley


collaboration sulla pubblicita' Sisley
Originally uploaded by ervortice

I tempi moderni del mondo della collaboration: commento di un utente sul cartellone della pubblicita' di Sisley.

venerdì 10 settembre 2010

Cucciolo all'asilo - secondo giorno


Cucciolo all'asilo - secondo giorno
Originally uploaded by ervortice

Secondo giorno di inserimento all'asilo (o scuola materna che sia) del piccolo monello.

Per ora tutto bene, ma forse i genitori sono quelli più in ansia !

mercoledì 25 agosto 2010

La rete nel mondo reale del futuro ?


Interessante come quasi in contemporanea un video francese riproposto da Catepol e Michele Ficara e il romanzo di Vernor Vinge pubblicato da Urania ad Agosto (e comunque del 2006), diano una visione abbastanza simile della prossima evoluzione di internet e delle sue applicazioni.

Parleremo effettivamente di "vestire" internet e di accedere naturalmente ad una realtà aumentata in ogni dove ? E se si tra quanto ?

La parte iniziale del video è divertente e lascia intendere come effettivamente le logiche e le "interfacce" di Facebook e dei prodotti Apple siano entrati profondamente nelle modalità naturali di interagire con le tecnologie (nel bene e nel male, naturalmente).

Nel romanzo Vinge descrive come il modo di vivere, comunicare ma soprattutto "esistere" possano cambiare radicalmente ipotizzando quel tipo di tecnologia.
Siamo molto lontani da quelle visioni ? Onestamente non lo so.
Ma il fatto che il protagonista (che si risveglia dopo anni di alzheimer) debba imparare come conviverci e come re-inventarsi in quel mondo assomiglia in modo pericoloso a come, a volte, molti di noi (della nostra generazione, intendo) iniziano a sentirsi già oggi.

mercoledì 18 agosto 2010

Ristorante Cesira - Castione della Presolana



Pranzo 24 luglio

Alla fine ci siamo decisi ed abbiamo prenotato alla nuova creatura di Cesira e Dario: Ristorante Cesira. Come forse saprete il ristorante nasce dopo qualche anno dall'esperienza di Ivo.

E quindi è bene prima di tutto rispondere alla domanda che tutti gli affezionati avventori si staranno ponendo: ma la cucina é la stessa ?
Ebbene sì, i sapori, l'accurata preparazione ed anche la tipologia di proposta nel menù sono le stesse di Ivo.

Ma riprendiamo con ordine la nostra descrizione. Allora il locale è poco più avanti il Passo della Presolana, qualche curva e se venite da Bratto dovete fare attenzione alle poco visibili insegne del nuovo locale (sulla vostra sinistra). Il ristorante si trova al pian terreno di una palazzina di due piani, al cui interno è anche possibile affittare alcuni appartamenti per le stagioni turistiche. E' presente un comodo parcheggio a cui si accede tramite una corta salita. La veduta è molto bella, noi siamo stati fortunati e la giornata era soleggiata con un discreto (e fresco) venticello.

Cesira ci accoglie nel nuovo locale di cui apprezziamo subito le bellissime vetrate aperte sulla vallata e i nuovi interni moderni. E' un passaggio molto forte se vogliamo, dall'atmosfera da chalet del vecchio Ivo a quella di ristorante moderno di Cesira. Ci piace !

La cucina, la griglia ed il forno per la pizza (chiuso a mezzogiorno) sono a vista ma nessun odore o fumo è mai apparso in sala durante il nostro pranzo.

Menù, come dicevamo, in pieno stile Ivo. Io ho preso i casoncelli mentre la moglie ha provato i ravioli ricotta e spinaci conditi con burro, punte di asparagi e tocchetti di pomodoro fresco(interessanti). Per il cucciolo abbiamo ordinato subito una tagliata alla griglia molto tenera e saporita.

Per secondo abbiamo ordinato il coniglio con polenta (porzione forse un po' scarsa e carne un po' troppo secca per i nostri gusti)ed una tagliata molto buona.

Da bere un sempre buono Valcalepio Rosso (Il Calepino).

Chiudiamo con un carpaccio di ananas guarnito a richiesta da gelato al pistacchio eccezionale (rigorosamente fatto in casa!) e con un altro classico del periodo di Ivo: il semifreddo all'amaretto.

Che dire in chiusura ? Abbiamo ritrovato il nostro ristorante preferito per le nostre incursioni a Clusone. Forse, ma è bene verificarlo con qualche visita in più, avrei visto bene qualche novità importante nella proposta dei piatti. In ogni caso anche così rimane uno dei locali che mi sento di consigliare senza remore.

Due adulti più un bambino, conto di euro 100,00

Aggiornamento: qui le foto di quattro piatti molto buoni

Ristorante Cesira
Via Cantoniera, 1
Passo della Presolana
Colere (Bg)
tel. 0346/30049

lunedì 2 agosto 2010

Agriturismo Ranza, gli animali a 5 minuti da Milano


Cena del 31 luglio 2010

Finalmente siamo riusciti ad andare all'agriturismo Ranza in quel di Milano al confine con Bresso. Ci avevamo provato qualche sabato fa a mezzogiorno ma apre solo la sera.

Che cosa è ? Difficile definirlo come un agriturismo, io lo definieri come un ristorante con le stalle e gli animali che scorazzano nel giardino e nella parte a loro dedicata.

Sabato sera verso le 19,00 ci rechiamo con l'idea di far vedere un po' di animali a Lorenzo. E' un po' presto e ci accoglie un cameriere che ci riserva un tavolo, ci spiega come funziona il tutto, e ci apre i cancelli delle stalle per vedere gli animali.


Il ristorante funziona con un menù fisso che viene servito a tutti verso le 20.00. Abbiamo perciò una oretta per far visita agli animali con grande gaudio del cucciolo che si mette a fare il verso del gallo vicino alle galline, accarezza l'asinello sulla testa e da' da mangiare qualche fogliolina ai coniglietti.

Tutto sembra ben tenuto e molti animali sono lasciati liberi di muoversi nei recinti (mentre altri hanno gabbie personali) con alcuni pavoni che gironzolano per i giardini e tutto intorno agli altri animali.

Alle 20.00, puntuali come orologi svizzeri, entriamo nella casa padronale in cui ci sono due sale con tavoli spaziosi e ben distanziati.

Siamo in 5 (4 adulti + 1 bimbo) e si parte con due taglieri di antipasti: il primo con salumi (salame, bresaola di cavallo e classica, prosciutto cotto affumicato) e formaggi (interessante la caciotta giovane, meno quella con il peperoncino) ed il secondo con 5 bruschette e prosciutto e melone.
Le bruschette con i pomodorini sono molto buone anche se forse hanno un po' esagerato con l'aglio. Sul tavolo poi ci sono anche dei "bruschi" come nella classica tradizione lombarda, tra l'altro buoni mi dicono gli altri commensali.

Il primo è una pasta fatta in casa (a mo' di trofie) con un sugo di carne. Piatto ben condito e saporito. Io ho fatto il bis servendomi due volte dal piatto di portata che lasciano sul tavolo.

Per secondo invece ci hanno portato una doppia grigliata di carne (al centro del tavolo è posizionato una doppia alzatina in modo da appoggiare due piatti alla volta). Filetto, Costine, Pollo ed Agnello con patate al forno.
Discrete le costine, molto buono il pollo (un po' piccante) ed il filetto.

Finiamo con un gelato al limone fatto in casa (buono).

Montepulciano d'Abruzzo Rosso e Chardonnay bianco frizzante in bottiglia ed acqua in caraffa con il sistema di filtro e gasatura.

Il tutto per un costo fisso di 35,00 euro per gli adulti e 20,00 euro per il bimbo, saldati in anticipo ... visto che in passato qualche portoghese si è defilato senza pagare.

Tra una portata e l'altra oppure a fine cena si può passare qualche momento fuori sull'aia con il calcio balilla d'altri tempi o solamente prendendosi il fresco sulle seggiole.

Che dire ? L'idea di accompagnare una cena al far vedere gli animali ai piccoli è bella e divertente. L'essere a 5 minuti da Milano è poi vincente per chi come noi vuole far andare a letto il cucciolo ad orari normali.
La cucina a me non è dispiaciuta ma il menù fisso e forse il costo non mi fanno gridare al "posto fantastico". Sinceramente il conto è in media con un ristorante di città (forse qualcosina meno) ma 35,00 euro in generale mi sembrano tanti.
Il prezzo giusto ? forse sui 20-25 euro con queste modalità, magari di più con un minimo di scelta sul menù.

In ogni caso una cena piacevole !

Su flickr le foto che abbiamo fatto.

Agriturismo Ranza
Via Finanzieri d'Italia, 14
20091 Milano (MI)
Telefono:
3204622671


giovedì 29 luglio 2010

Ma veramente Linux è per tutti ?

Un paio di settimane fa ho acquistato un netbook Compaq mini (700EL in particolare) da un collega. Più per comodità che altro ho lasciato la versione di Ubuntu (9.04 se non mi sbaglio con kernel 2.6.28-19 generic) che lui vi aveva installato.

Facciamo un passio indietro, io non sono un fanatico della guerra tecnologica tra Microsoft e tutti gli altri. Ho sempre usato i sistemi Windows e per lavoro ho avuto a che fare con qualche macchina Unix e Linux. Mi sono sempre limitato ad imparare qualche comando elementare per capire un po' come trattarli tutto lì.
Però quando ho avuto tra le mani la macchina con Linux già installato, mi sono detto, ma si lasciamoci Ubuntu e proviamo a vedere se veramente funziona meglio e tutto è più semplice.

La seconda cosa che mi sono detto è, vediamo di comprare una chiavetta internet per portare come me in vacanza un po' di sana connessione internet. Giretto veloce al negozio sotto l'ufficio ed ho comprato una chiavetta ONDA MT883UP marchiata TIM.
Sulla confezione mi sono assicurato che fosse Linux (Ubuntu in particolare) compatibile .

Dati i miei 10 anni di vita lavorativa nell'IT ero certo che l'installazione su linux non sarebbe stata tutta rosa e fiori ma mi sono anche detto che questa poteva essere una prova del nove sulle vere possibilità di un sistema aperto di sostituire Windows sui pc di tutti.

Vediamo come è andata.

Primo problema: lo script di installazione vuole la password di root. Che chiaramente il collega che ha installato Ubuntu non si ricordava. E vai di san Google e prova a capire come ovviare.

Trovato il modo di resettare la password di root durante il boot di avvio lo script di installazione della chiavetta prosegue tranquillo. Conclude e come indicato nel manualetto delle istruzioni nella voce di menù Applicativi --> internet esiste il link all'applicativo di gestione delle connessioni della chiavetta.

Tutto ok, quindi ? Per nulla. Cliccandoci sopra il pc ci pensa, sembra che voglia aprire l'applicativo e poi nulla. Non succede nulla. Tipico comportamento di una applicazione in errore non gestito ... mando una prima mail all'assistenza tecnica di ONDA l'azienda che produce la chiavetta ed il giorno dopo mi rispondono in modo abbastanza semplicistico di seguire esattamente le istruzioni del manuale e controllare che il kernel della mia versione di linux sia compatibile con i requisiti indicati sulla confezione e nella mail di risposta.

Ahi ahi. Siamo già ad un punto in cui l'utente medio che non è avvezzo al mondo tecnico avrebbe alzato bandiera bianca e cercato tra i propri contatti di amicizia lo smanettone di turno.

Io invece, che un po' di informatica, la mastico provo a lanciare l'applicativo della Onda da terminale, cioè tornando alle origini ed abbandonando l'interfaccia grafica user friendly.

Come per magia il terminale mi riporta l'errore che bloccava l'avvio (lo riporto qui così può essere d'aiuto per qualcuno) :

error while loading shared libraries: libqt-mt.so.3: cannot open shared object file: No such file or directory

Bene. Rispondo all'assistenza tecnica Onda riportando l'errore e mi muovo su internet alla ricerca della soluzione. E' chiaro leggendo l'errore che mancano sulla mia installazione di ubuntu alcune librerie necessarie.

Dopo un po' di navigare trovo il comando per scaricare ed installare la libreria (sempre da terminale che rimane il metodo più comodo per ragionare con linux in questi casi).

Ottimo ! L'applicativo ora parte . Bene, mi dico. Alla fine non è stato troppo difficile. Provo a schisciare Connetti per provare la chiavetta (con segnale presente e chiavetta funzionante sul mio pc con WinXp) e dopo una trentina di secondi prendo in faccia un "Impossibile connettersi controllare le impostazioni".

Controllare le impostazioni ? ma se ho usato quella di default creata durante l'installazione e se su XP la stessa connessione funziona ? .... mi tocca tornare su san Google.

Stavolta però non riesco a trovare le informazioni giuste ... sono ad un passo da disinstallare ubuntu e provare con il vituperato XP ... quando come nel più classico dei finali hollywoodiani mi risponde l'assistenza post vendita della ONDA:

"error while loading shared libraries: libqt-mt.so.3: cannot open shared object file: No such file or directorY" indica che nel sistema non sono installate le librerie shared Qt (fornite dal pacchetto software libqt3-mt, disponibile nel repository Ubuntu). Per installarle si può usare il seguente comando da Terminale:

sudo apt-get install libqt3-mt

In alternativa può utilizzare il gestore di pacchetti grafico Synaptic dal menù Sistema -> Amministrazione.

Le consiglio inoltre di verificare se è installato il pacchetto wvdial onde evitare sorprese in un secondo momento:

sudo apt-get install wvdial

Si può accorpare le due installazioni con un’unica riga di comando:

sudo apt-get install libqt3-mt wvdial

Per installare i due pacchetti potrebbe essere necessaria una connessione


Il primo passo l'avevo già fatto quindi mi fiondo a verificare il wvdial con il comando da terminale indicato ed il netbook in rete.

Come è andata alla fine ?

Bene.

Dopo la re-installazione con la configurazione già esistente del componente wvdial la chiavetta funziona alla grande.

Però ...

Il tutto è troppo complicato per un utente medio, il quale compra una chiavetta in negozio e si aspetta (come è accaduto per XP) di installarla e navigare. Non voglio emettere giudizi sommari ma siamo ancora lontani dalla possibilità di vedere linux come vero competitor nel settore dei pc casalinghi.

Mi piace poi rimarcare come la Onda Communication abbia risposto velocemente e professionalmente ai miei problemi, bravi.

Alla prossima.

Massimiliano

Photo by ghindo

martedì 20 luglio 2010

Tutto Esaurito - Radio105 - Il ballo dello specchietto


Al mattino ormai da parecchi anni ascolto Tutto Esaurito su Radio105.

Vi risparmio la storia del suo creatore e conduttore Marco Galli perchè ormai è parte integrante della storia della radio privata italiana (se volete potete leggere il libro che ha scritto su di se' e sul popolo di Tutto esaurito : Una voce tante voci), ma vi dico solamente che qualche tempo fa hanno raggiunto il milione di ascoltatori nella fascia del mattino.

Beh, Galli ha inventato anche il Ballo dello Specchietto, un modo per cercare nel caos e nella frenesia delle nostre città qualcuno che condivida nello stesso momento e nello stesso luogo una passione. In questo caso l'ascoltare Tutto Esaurito.

Come funziona ? Ad un comando del capitano chi è in macchina deve sistemare lo specchietto retrovisore interno, chi sta guidando un camion deve abbassare il finestrino e mettere fuori il braccio sinistro, chi è sui mezzi deve grattarsi (in modo elegante) la testa. Cotemporaneamente ci si deve guardare intorno per vedere se qualcuno altro esegue lo stesso gesto. Il tutto mentre Galli legge gli sms degli ascoltatori.

Oggi non ci crederete, ma all'altezza di viale Suzzani, fermo al semaforo ho partecipato al ballo e dietro di me, nello stesso istante una ragazza su una citroen azzurra ha fatto lo stesso !

Ci siamo messi a ridere e ci siamo applauditi a vicenda ridendo come matti.

Bello che nel tempo di internet, di Facebook, di mille e mille socialcosi uno strumento antico come la radio colpisca nel segno e coinvolga la propria community in maniera semplice e diretta.

Marco Galli è bravissimo e prima di tutto è un ottimo conoscitore delle persone e della comunicazione. La lettura del suo libro (che personalmente mi è piaciuto a tratti) ma soprattutto l'ascoltare qualche puntata del programma può farvi conoscere un pezzo della storia della radio.

p.s.
qualche tempo fa ho anche inviato al capitano un assaggio del Chinotto e della vera Gazzosa Lurisia (qui il pezzo in cui commentano il tutto).

lunedì 19 luglio 2010

Hotel Punta de L'Est - Francavilla Al Mare

Il primo luglio la famiglia Grassi si è messa in moto sulla Grassimobile e dopo ben 8 e dico 8 ore di viaggio abbiamo raggiunto Francavilla al Mare, in provincia di Chieti ma attaccato a Pescara.

Destinazione ? L'Albergo Punta de L'Est . L'hotel è composto da due palazzine di due piani proprio sulla spiaggia rimesse a posto da poco tempo. Ed infatti la prima sensazione all'arrivo è proprio quella di una struttura tradizionale ma moderna con tanti spazi a disposizione e cura anche nei dettagli.
Noi abbiamo preso una stanza matrimoniale con un lettino per Lorenzo vista mare (nell'offerta dell'albergo definita come Camera Feeling), che a dire il vero era un po' piccola anche se perfettamente vivibile, Anche il bagno era un po' piccolo rispetto ai miei desideri ma in linea di massima nulla di particolarmente negativo.

Il punto dolente dell'albergo rimane secondo me la cucina. Vero che arrivavo da due situazioni consecutive molto positive (l'Hotel Imperial a Marotta e l'Hotel Corallo a Martinsicuro ) dove ci avevano viziato con piatti succulenti e dolci freschi tutti i giorni. All'hotel Punta de L'Est non posso dire di aver mangiato male ma di non condividere molte delle loro scelte: piatti conditi poco (probabilmente per venire incontro a tutti), ricercatezza nei nomi e nelle rivisitazioni delle ricette che sinceramente non mi sembrano compatibili con il posto e la tradizione del luogo.

Il fatto peggiore però è quello di non preparare un dessert tutti i giorni ma solo un giorno alla settimana per poi ripresentarlo i giorni successivi. A mio avviso una mancanza imperdonabile per una struttura che vuole presentarsi con una certa classe. Peccato.

Per il resto ottimi servizi in spiaggia ed in sala anche se la proprietà è stata (per lo meno nel nostro caso) completamente latitante. Di solito in strutture di questo tipo un giro tra i tavoli o la mattina durante la colazione è una sorta di rito per assicurarsi che tutto scorra in un certo modo. Qui no.

L'ultima sera ci siamo fiondati all'esterno a caccia degli arrosticini veri.

Vi risparmio le epiche avventure del Grassi alle prese con le cartine geografiche del luogo sfociate poi nell'uso massivo del GPS del Blackberry . Vi dico solamente che all'alba delle 21,15 ho preso al volo la prima salita che ho trovato nelle vicinanze della pineta di Pescara e per puro c ... (intuito) ho trovato il Ristorante L'angolo : Via San Donato, 165, Pescara.

Fantastico ! E' praticamente una villetta familiare dove al pian terreno hanno messo in piedi una sala e la cucina sforna piatti tipici della zona. Noi abbiamo scelto delle bruschette come antiapasto ed una trentina di Arrosticini. Buonissimi !
Mezzo litro di vino rosato, acqua. Totale ? 30,00 euro in tre !

Magari ci fossero dei luoghi così a Milano ...

Le foto della vacanza su Flickr

mercoledì 16 giugno 2010

Addio babbo


Addio babbo
Originally uploaded by ervortice

Oggi 16 giugno il nonno gale ci ha lasciato.

Vorrei poter scrivere qualcosa di speciale e profondo ma non ne sono in grado.

Allora lascio che per una volta internet faccia il suo mestiere e faccia di questa pagina un ricordo indelebile per una persona che ha donato la prorpia esistenza alla famiglia ed al lavoro. Sempre disponibile per chiunque e dalla mente eccezionale ci lascia un UOMO vero.

Grazie babbo di tutto e spero di poter essere con i miei figli il grande riferimento che tu sei stato per noi.

Un bacio

lunedì 31 maggio 2010

lavori in corso


lavori in corso
Originally uploaded by ervortice

Metti una mattinata limpida come non mai a Milano.

Metti la solita gru che sta costruendo la nuova skyline della città.

Metti un cielo con qualche nuvola non nera, ma un po' scura, e che si vede che sta andando via.

Ecco metti tutto questo ed avrai un piccolo spaccato di come oggi mi sento.

Con i lavori in corso, con le nuvole che stanno andando via, ma ci sono ancora un po', con il cielo azzurro limpido e con l'aspettativa che potrà accadere di tutto (come già accaduto in passato) ma le fondamenta su cui ho costruito la mia vita sono salde e resteranno in piedi.
Add your comment

lunedì 10 maggio 2010

Un cane ? si ma finto ...


Un cane ? si ma finto ...
Originally uploaded by ervortice

Il cucciolo ha battezzato il cane Cook, ed alla gente che gli chiede ma abbaia ? Lui li guarda serio e dice : ma è finto !

giovedì 29 aprile 2010

La prima pista (quasi come la Polistil)


La prima pista (quasi come la Polistil)
Originally uploaded by ervortice

Vi ricordate le gloriose piste Polistil ?


beh oggi non esistono più però ho voluto lo stesso regalare al cucciolo, nel suo terzo compleanno, una pista Carrera abbastanza simile a quelle con cui ho giocato io da bambino.

In attesa di passare a qualcosa di più professionale !

lunedì 26 aprile 2010

next level: l'uovo in ufficio

Nuovo livello della tristezza per il Pranzo in Ufficio: uovo alla coque nel forno a micronde.
Nella foto il primo tentativo ... mezzo sodo e mezzo alla coque.

Al prossimo livello per una tristezza infinita ...

martedì 20 aprile 2010

Signore e signori, vi presento il nuovo Grassi in arrivo !


A Ottobre 2010 dovrebbe nascere il fratellino di Lorenzo Augusto ! Tremate, tremate il numero dei maschi Grassi in famiglia cresce!

martedì 13 aprile 2010

La pizza più buona a Milano ? Al Paradiso della Pizza


Sulla questione "miglior pizza" a Milano esistono tomi e tomi di opinioni contrastanti.

Io ho mangiato (e continuo a mangiare) la pizza migliore al Paradiso delle Pizza in via Pellegrino Rossi. Qui la scheda su Pizzamondo

Il locale è piccolissimo e con un soppalco dove si mangia stretti stretti, ma il clou sono la genuinità dei proprietari / camerieri e la bontà della pizza.

Da quanti anni sono aperti ? me l'hanno detto, ma l'ho dimenticato, ma ho amici che vanno lì da almeno 25 anni. Gli attuali proprietari sono subentrati al vecchio fondatore.

Che se magna ? solo pizza. Il menù è ricchissimo di varianti ma io mi sparo regolarmente una luminosa senza melanzane. La luminosa è fatta con prosciutto di praga, panna e peperoni sott'olio (che è l'ingrediente più importante di questa pizza, dato che sono favolosi).

Lavora molto anche come pizza d'asporto, che ti impacchettano nella carta oleata invece che nel pessimo cartone umidiccio. Ho anche provato a seguire le loro indicazioni e finire la cottura nel forno di casa ma devo dire che non ne vale la pena, bisogna consumarla sul posto per gustarsela al 100%.

Al Paradiso della Pizza
Via Pellegrino Rossi 52
tel: 026464543

lunedì 12 aprile 2010

Baby sitter


Baby sitter
Originally uploaded by ervortice

Oggi faccio il mammo ... Prima coloriamo poi mangeremo 1 kg di focaccia e poi via a giocare a palla.

mercoledì 7 aprile 2010

mercoledì 31 marzo 2010

La mia prima libreria


La mia prima libreria
Originally uploaded by ervortice

Ecco la prima libreria del monello, tutta per lui con i libri ed i dvd dei suoi personaggi preferiti

sabato 13 marzo 2010

Comodino di Pisa


Comodino di Pisa
Originally uploaded by ervortice

Ditemi che non sono il solo a tenere i libri da leggere e quelli appena finiti sul comodino per un sacco di tempo.
Sent from my BlackBerry® wireless device