venerdì 20 novembre 2009

Tram Sirio - Sirietto : il peggiore tram di tutti i tempi

Photo by Ambrosiana Pictures

Chi deve prendere i mezzi pubblici a Milano avrà sicuramente una serie di aneddoti e storie fantastiche da raccontare. Nel folklore meneghino però sono entrati di diritto (negativo s'intende) anche i tram verdi e giallo sporco denominati Sirio e Sirietto (wikipedia) .

Questi sono tram moderni, prodotti dall'Ansaldobreda e disegnati da Pininfarina, snodati ed in teoria dotati dei miglior comfort ... peccato però che:

1) ci sono i finestrini chiusi ermeticamente perchè c'è l'aria condizionata, risultato ? D'estate un freddo porco ed una puzza nauseabonda (con quella sensazione di umidiccio da bagno pubblico). D'inverno una caldazza tropicale e sensazione claustrofobica.

2) hanno pensato bene di mettere i reggi mano ad altezze vertiginose. Solo chi supera il metro e settantacinque può riuscire ad appendersi. Tanto poi ne hanno messo in tutto una ventina (e stiamo parlando di un tram che supera i 25 metri). Trovare un mezzo di ancoraggio diventa il tema dominante della vita del cittadino sul tram al mattino, anche perchè il fatto di essere così aereodinamico e snodato lo porta ad essere totalmente instabile e tra le frenate e le ripartenze se non sei ben ancorato puoi prenotare già un posto al Galeazzi per curarti le ossa rotte (le tue o quello del vecchietto seduto su cui sei piombato a peso morto).

3) il pavimento nelle giornate di pioggia diventa una pista di pattinaggio su ghiaccio (ho visto più di una persona fare in scivolata tutto lo spazio dove ci sono i sedili laterali ed essere preso al volo da qualche buona anima prima di schiantarsi).

4) i sedili sono anch'essi studiati per giganti (oppure la seduta orizzontale è troppo lunga, fate voi). Lo spettacolo di donne più o meno anziane che non toccano con i piedi per terra quando sono sedute non è da inserire tra le meraviglie per il turista in visita a Milano.

5) l'ATM poi ci ha messo del suo e spesso l'unica macchina timbra biglietti (funzionante o abilitata anche per i biglietti e non solo per gli abbonamenti) è posizionata all'ingresso della prima porta con il risultato che chi sale dalle porte centrale deve risalire il tram come un salmone e rischiare l'osso del collo per la mancanza di appigli.

6) il rollio, l'aria senza ossigeno e la puzza fanno si che regolarmente mi venga una nausea fortissima e che non riesca a più a leggere durante il tragitto per andare al lavoro (cosa a cui ho ovviato mettendo su ipod audiolibri oppure le puntate di Tutto Esaurito di Radio105).

Non ho dubbi, (e non sono il solo) questi sono i peggiori tram mai progettati dall'uomo moderno !

E non riesco proprio a capire come possano avere tutto sto mercato (Firenze, Bergamo etc...).

18 commenti:

Gianluca Aiello ha detto...

Il discorso caldo e freddo vale identicamente per i nuovi treni Ferrovie Nord.
Per il resto pensi che in Italia ci siano alternative ad Ansaldobreda per questo tipo di appalti?

MassiGrassi ha detto...

A naso direi che di alternative valide non ce ne sono. Ma ciò non può cambiare la mia valutazione sul pessimo lavoro svolto dai progettisti e da chi oggi quei tram li compra e li mette in linea.

Anonimo ha detto...

Ciao, visto che io la mattina per andare al lavoro prendo il vecchio tram "carrelli" ed è molto più scomodo perchè devi salire e scendere i gradini e quando piove scivoli, ci sono pochissimi posti a sedere, sono sporchissime, in inverno si muore di freddo e quando il tram è in marcia si sente dell'arietta gelida proveniente dai finestrini che rimangono sempre aperti di 2 dita e d'estate fa un caldo allucinante da sentirsi male e vanno pianissimo, quindi arrivano a destinazione con un tempo maggiore...
Mi chiedo perchè ti lamenti tanto di tram bellissimi e comodissimi come i sirio. Infatti io la mattina mi alzo un po prima e mi allungo la strada per prenderli perchè mi trovo benissimo e sono molto soddisfatto.
Forse non hai mai preso una carrelli... ti consiglio di farti un giro poi ne riparliamo

MassiGrassi ha detto...

Caro Anonimo,
io abito a Milano da 20 anni e più o meno ho sempre usato i mezzi pubblici.

Dal mitico 4 per andare in centro ai tempi del liceo all'11 per andare a lavoro ed ora la linea 7. Tutti tram.

E' chiaro che i tram vecchi (quelli arancione per intenderci) hanno sulle spalle quasi 100 anni e quindi sicuramente hanno dei comfort minori, ciò non toglie che le critiche ai nuovi sono sempre valide. Prima di tutto l'instabilità sulle strade di Milano e la cattiva progettazione degli spazi interni sono elementi verificabili in fase di disegno del mezzo e non solo in fase di utilizzazione. Perciò sono difetti gravissimi. Punto.

Poi ognuno ha il suo gusto personale, e come dico spesso, "c'è gente a cui piace succhiare i chiodi da legno" ma con questo ? I sirio e sirietto rimangono tram progettati malissimo.

Anonimo ha detto...

Sembrano poco "ammortizzati" quando cambiano direzione. Cm se la cabina fosse collegata direttamente al carrello, poi magari è così, nn so...
Risultato, nelle curve sembra che si "schianti "
sui binari, a differenza di quelli arancione che ruotano attorno al carrello, rendendo più fluida la manovra, almeno per chi è all'interno...

Anonimo ha detto...

Concordo: sono decisamente pessimi in quanto a progettazione degli interni: se entri dalle porte centrali ed è pieno, non riesci ad aggrapparti da nessuna parte (se non al pulsante per aprire le porte) e rischi di cadere ad ogni curva o frenata improvvisa! Poi non capisco come mai ci sia così poco spazio nella prima e nell'ultima carrozza, dove le persone sono sedute longitudinalmente al mezzo. Anche nei tram "carrelli" le sedute sono disposte così, ma lo spazio è decisamente superiore! Mah...
E poi i Sirio hanno guasti un giorno sì e uno no...
Non potevano ordinare più Eurotram al posto dei Sirio???

Anonimo ha detto...

Il tram sirietto è bellissimo ,confortevole e piacevole da utilizzare . Viaggio quotidianamente sul tram linea 3,servito da jumbotram e sirietto. Per quanto riconosca i difetti di progettazione di questo mezzo continuo a non capire la gente ,specie gli anziani ,che si lamentano costantemente di un prodotto innovativo . Il jumbotram arancione è privo di riscaldamento ,il risultato è che in inverno si gela letteralmente !E d'estate fa caldissimo ,com'è naturale. Specie gli anziani fanno molta fatica a salire, si rischia di cadere quando si scende ,specie quando piove e i gradini,molto alti ,sono bagnati. Forse è meglio reggersi con attenzione durante la marcia ma viaggiare con un confort piu elevato . Se poi dobbiamo sempre lamentarci e disprezzare tutto cio che è nuovo ...questo è un altro discorso!

MassiGrassi ha detto...

Caro Anonimo
(tra parentesi non capisco perchè non ci si firmi quando si fa un commento sui blog, discutere con qualcuno anonimo sinceramente è un po' frustrante)
cito dal tuo commento :

Per quanto riconosca i difetti di progettazione di questo mezzo

Ma come se riconosci i difetti di progettazione allora non puoi non essere d'accordo che sia un pessimo tram. Di più se i difetti sono così evidenti perchè non si sono messi a posto durante le varie versioni ?

Scrivi: reggersi con attenzione.

Si ma dove ? non ci sono sistemi di ancoraggio ed il pavimento è scivoloso ... oggi nevischia con pioggia, ti devo dire come sono conciati i pavimenti.

Anonimo ha detto...

Sarò piu preciso . Il tram sirietto ha il pianale ribassato ,per facilitare la salita e la discesa a tutti,in particolar modo ad anziani e disabili con difficolta motorie. "Cosa ci sarà mai sotto i sedili ,visto che non c'è spazio per mettere i piedi??" si domanda la gente sconvolta . Credo di non sbagliare se dico i motori,dal momento che non sono sul tetto ... giusto ? Probabilmente il pianale ribassato rende piu sensibile il mezzo,specie in curva. Le maniglie sono un po alte,è vero . Ci sono alcuni punti che potrebbero essere migliorati,ma credo che il sirietto abbia anche pregi ,vedi l'impianto di climatizzazione ,i sedili comunque comodi,a mio avviso,e un aspetto piu moderno,anche nell'interno . Scusami ma proprio non capisco perche i jumbotram non abbiano il riscaldamento!in certi momenti ,al mattino e di notte ,quando fa freddissimo,viaggio in piedi perche i sedili sono ghiacciati,letteralmente !è vero il sirietto potrebbe esser migliorato ,ma non è proprio da disprezzare in toto !non credi ? David 83

MassiGrassi ha detto...

mmm David83 ci stiamo ingrippando nelle argomentazioni.

Riprendo un po' il discorso ... è chiaro che il Sirio / Sirietto ha dei punti a suo favore :

- il pianale ribassato
- l'aggancio di sicurezza per i disabili
- il riscaldamento
e poco altro.

Il problema che dal 2002 anno dell'inserimento sul mercato gli stessi punti avevano evidenti problemi:

- il pianale è ribassato ma appena si entra nella carrozza non c'è un appiglio sicuro a cui fare riferimento
- riscaldamento e condizionamento di difficilissima calibrazione. In inverno c'è un caldo tropicale e durante l'estate un freddo polare (addirittura spesso mi è capitato di vedere la condensa pioggerellare da alcuni scomparti del tetto)
- ergonomia pessima

Quello che sostengo a viva voce è che dal 2002 nessuno di questi punti è stato risolto, quindi a mio avviso rimane progettato malissimo.

Ciao

Goldmund100 ha detto...

I posti longitudinali al senso di marcia nella prima e nell'ultima carrozza con i piedi in mezzo al corridoio rendono impossibile spostarsi nel tram, il resto è accettabile. E' un tram perfetto se va in giro mezzo vuoto. Nella folla di Milano è tragico.

Luca Battanta ha detto...

Il sirietto ha indubbi vantaggi come quello del piano ribassato,ma mancano gli appigli(io non soffro il problema delle altezze degli appigli ma sono sicuro che ad altri dara' fastidio)ed effettivamente gli spazi e il pavimento sono mal progettati.L'impianto di climatizzazione sarebbe ottimo se l'atm cambiasse i filtri dell'aria!Non so se avete notato ma di sirietto ne esistono due versioni da 5casse la prima non ha la porta in fondo al tram,la seconda versione la possiede.Non avere la porta sull'ultima cassa e' una aberrazione per un tram!poi per fortuna si sono resi conto della stupidata fatta e nella seconda versione c'e'!in italia ansaldobreda e iveco sono ingiustamente favorite nelle gare pubbliche e sappiamo tutti il perche'...

Anonimo ha detto...

Carlo 22
Io penso che i tram sirietto siano comodi e confortefoli quando sono mezzi vuoti.
Non è possibile definire il sistema di ricambio dell'aria con questo termine: è solamente un impianto di climatizzazione o riscaldamento che immette aria fresca o calda; recentemente sono salito su un tram della linea 9(sirietto) e respirare era praticamente impossibile perchè sono salite alcune persone che puzzavano di alcol: dall'inizio del tram alla fine c'era una puzza terribile e alla fermata successiva alcune persone sono scese anche se non era la loro fermata. Tutto questo a causa del mancato ricambio dell'aria nel tram. Su un tram carrelli non mi è mai capitato di sentire un odore simile neanche con vicino una persona che puzzava.
Confermo la mancanza di spazio per i piedi e la scivolosità del pavimento nelle giornate di pioggia.
È vero che le vetture carrelli sono molto alte però il pavimento non è mai scivoloso grazie alle righe e le fossettine; inoltre af alcune fermate del 9 prive di banchina il piano, anche se ribassato, rimane molto alto e scomodo da raggiungere.
Da non dimenticare il fastidioso ronzio di fondo perennemente presente anche alle fermate dei sirietti, assente sulle carrelli.
Infine volevo dire che prendo tutte le mattine e i pomeriggi un tram della serie '28 e mi trovo benissimo: devo ammettere che d'inverno si viaggia un po' al freddo ma alla fine la temperatura è quella esterna che deve essere sopportata comunque e poi d'estate attraverso i finestrini (se vengono aperti!!!) passa un'arietta perfetta che rinfresca e non causa lo sbalzo di temperatura caldo-freddo-caldo.

Anonimo ha detto...

Sirio e Sirietto sono brutti, scomodi e mal progettati.
L'unico punto a favore è il pianale altezza strada (che da luogo all'accesso per i diversamente abili) il resto è da buttare, ingombranti alla vista, mal progettati gli interni, col pavimento pro-sdrucciolo, chiusi come degli acquari tropicali o glaciali dipende dalla stagione, come se non bastasse hanno un confort rispetto al rollio e le curve dei binari ridicolo, il colpo finale è poi quel bruttissimo verdone, che li contraddistingue, pessimo e inquietante, tutt'altro che riposante all'occhio, per non parlare della qualità dei materiali e dell'ergonomia generale... pessimi.

ezio trentini ha detto...

mi associo a detrattori del sirietto. Probabilmente l'anonimo fan è uno dell'amministrazione o del fabbricante, ma perchè:
- non discute onestamente?
- non si tenta di rimediare? alcune cose come gli appigli si potrebbero fare con poca spesa
- il problema è non solo la corruzione ma anche l'autoreferenzialità della pubblica amministrazione e dei costruttori italiani: penso che il progettista di interni del sirietto andrebbe rieducato: due ore al giorno sul tram nelle ore di punta, riconoscibile.

sergio@coppola.com ha detto...

Il vero problema di Sirietto e che le sedute anteriori, poste dietro la cabina di guida, risultano scomode per i seguenti punti:
A: la distanza tra i sedili è inferiore al minimo necessario, rendendo difficile il passaggio quando i sedili sono occupati.
B: L'altezza delle sedute da terra sono eccessive e l'”uomo medio” non riesce ad appoggiare il piede a terra.
C: Le sedute non hanno la corretta inclinazione per tenere il ginocchio in posizione alta, di conseguenza si scivola in avanti.
Questi tre motivi rendono le sedute scomode e, tenendo conto del costo di questi mezzi di trasporto, non è stato fatto un adeguato studio ergonomico.
Per il design del frontale mi stupisco che possano essere disegnate cose così antiestetiche.
e l'uomo medio non riesce ad appoggiare il piede a terra.
C i sedili non hanno la corretta inclinazione per tenere il ginocchio in posizione alta, di conseguenza si scivola in avanti.
Questi tre motivi rendono le sedure scomode.
Guarda le immagini nel mio sito:
http://www.sergiocoppola.com/content/winDetail.php?dir=414&fil=sirietto.jpg

Anonimo ha detto...

Io sono uno studente e per andare a scuola alla mattina posso prendere il tram 2 fino a un certo punto mentre per tre fermate mi tocca prendere il tram della linea 14 che éun sirietto.
Devo dire che é stato progettato molto male dato che io non essendo molto alto molto spesso non riesco ad aggrapparmi da nessuna parte e visto che é sempre pieno, rischio di cadere dato che il tram spesso si trova a frenare di colpo con delle frenate brusche.
Questo e non aggiungo altro sulla puzza nauseante che si sente......
Mi chiedo perché invece con il tram della linea 2 che non é un sirietto ma uno dei tram vecchi,non senta queste brusche frenate, e riesco ad aggrapparmi a molti più punti dato che sono posizionati più in basso.

Anonimo ha detto...

Tutte valide le critiche fatte ai Sirio/Sirietto. Il vecchio, caro rumorosissimo 28 è sempre il più bel tram del mondo, e quando non lo vedrò più circolare sarò senza altro più triste. Sarei contento di vedere ancora il 4800 e una porta in più nella 2a cassa del 4600/4700.